CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

L’ARTICOLO 62 SULLE LIBERALIZZAZIONI DEL SETTORE AGROALIMENTARE SUSCITA LE IRE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE

È proprio vero, fa notare il Presidente della Confeuro Rocco Tiso, il decreto del Governo Monti sulle liberalizzazioni è destinato a alimentare polemiche facendo arrabbiare ed agitare oltre misure i blocchi di potere abituati a fare e disfare a loro piacere.

Questa volta tocca alla grande distribuzione, impuntarsi sulle norme relative alla filiera agricola e contenute in particolare nell’articolo 62 sulle liberalizzazioni. Infatti sono previste solo piccole limature all’articolo che tutela i produttori agricoli istituendo il contratto scritto con la Gdo e stabilendo l’obbligatorietà dei pagamenti a 30 e 60 giorni.

La speranza di tutti è che, come dichiara anche il Ministro delle Politiche agricole Mario Catania l’articolo esca dai lavori di commissione esattamente come era nel decreto legge scevro, cioè, da ogni possibile modifica.

Le nuove regole, infatti, ridisegnano i rapporti commerciali, a partire, come accennato prima, da tempi certi di pagamento tra produttori e grande distribuzione organizzata. Gdo che non ha mancato di criticare duramente la norma.

Invece noi ci auguriamo, dichiara in conclusione il Presidente della Confeuro, che la norma venga salvaguardata e se ci dovessero essere delle modifiche auspichiamo che vadano nella direzione di un miglioramento e non verso uno smantellamento della regolamentazione.

Pubblicato il 15 02 2012 alle 10:22 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma