CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

IL NUOVO REDDITOMETRO PER LE POSIZIONI DI MAGGIORE RISCHIO

L’ Agenzia delle Entrate ha sottolineato come il redditometro verrà utilizzato come strumento per individuare le posizioni a maggior rischio di evasione fiscale, così afferma il Presidente della Confeuro Tiso.

Ci sarà una evidente selezione tra quei contribuenti che presentano differenze significative tra il reddito dichiarato e la capacità di spesa manifestata, quest’ultima rappresentata dalle spese affettive sostenute e dalla disponibilità di beni di cui l’amministrazione risulta essere a conoscenza.

Se il contribuente fornirà chiarimenti sintetici ed esaustivi, l’attività di controllo tenderà a esaurirsi in poco tempo – continua ancora Tiso – e se lo strumento viene applicato in questo modo, esso potrà sicuramente tornare utile per accertare chi veramente evade il fisco e non contribuisce alla spesa pubblica.

Il nuovo redditometro non deve diventare uno strumento che opprime o invade troppo la sfare privata ed economica del cittadino-contribuente, ma deve essere uno strumento snello ed efficace di prevenzione dei cosiddetti “grandi evasori” o “evasori totali” che vanno assolutamente colpiti e sanzionati in maniera netta e pesante.

Pubblicato il 01 08 2013 alle 10:01 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma