CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE SEMPRE PIU’ IN ALTO

E’ un dato davvero allarmante quello che vede la disoccupazione giovanile al 39%, uno tra i livelli più alti di sempre, sostiene il Presidente nazionale della Confeuro Tiso.

La disoccupazione generale dopo il picco raggiunto a maggio ha fatto registrare una piccolissima riduzione nel mese di giugno, ma quella giovanile sembra non voler scendere mai; è una situazione paradossale in cui sembra che nessuno riesca a fare cose concrete per i giovani che purtroppo vivono nel dramma del non lavoro che diventa ancora più forte in un momento così delicato.

Solo Grecia, Spagna e Portogallo sono messi peggio di noi, ma questo non può e non deve “consolarci” perché la situazione italiana è drammatica, per non parlare dei precari e di coloro che hanno poche tutele sindacali, previdenziali e contributive.

E’ necessario puntare forte sull’apprendistato, favorendolo attraverso incentivi fiscali alle imprese o favorendo l’inserimento a tempo indeterminato del giovane dopo due-tre anni; con pochi ma semplici strumenti si potrebbe diminuire di molto la disoccupazione giovanile e dare una speranza di futuro ai tanti giovani che scoraggiati non cercano più lavoro, né studiano, né sono impegnati in alcuna attività.

Pubblicato il 01 08 2013 alle 10:02 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma