CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

L’IMU NON BASTA, SERVE MAGGIORE RESPONSABILITA’ DA PARTE DEL GOVERNO PER PROVVEDIMENTI STRUTTURALI

Il provvedimento sull’Imu è sicuramente positivo e rappresenta una bella “boccata d’ossigeno” per le famiglie che posseggono le prime case e per gli imprenditori agricoli che posseggono i terreni agricoli, così afferma Tiso Presidente Nazionale della Confeuro.

Quello che la Confeuro vuole mettere in evidenza è che non è sufficiente abolire l’Imu per risolvere i tanti, troppi problemi che affliggono al nostra economia; crediamo che sia necessario un maggior senso di responsabilità e un maggior senso delle Istituzioni da parte del governo, che si sta limitando a fare il “compitino”.

Per superare questo periodo nero, più nero della famosa crisi del 1929, c’è bisogno di coesione e di unità d’intenti da parte delle diverse forze politiche, delle forze produttive e delle diverse parti sociali, senza le solite inutili “schermaglie” che non portano a nulla di concreto e di buono; servono provvedimenti di più ampio respiro e in vari ambiti economici, dobbiamo attuare quelle riforme organiche e di lungo periodo che ci servono per recuperare credibilità e per far ripartire l’economia, ormai immobile e incapace di dare lavoro e reddito alla gente.

Pubblicato il 30 08 2013 alle 08:39 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma