CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

CON PAPA FRANCESCO CONTRO LA GUERRA IN SIRIA

L’uso di armi chimiche e lo sterminio di civili in atto nell’ infame e cruenta guerra civile che si sta combattendo in Siria sono assolutamente da condannare ma, nel contempo, la Confeuro è fermamente contraria a ogni forma di guerra e nello specifico all’intervento dei Paesi Nato nel conflitto.

Sarebbe un grave errore da parte dei Paesi occidentali intervenire, per due ordini di motivi: da un lato la nostra Costituzione è contraria a ogni forma di guerra e la ripudia in quanto strumento di offesa alla libertà e alla dignità umane, in secondo luogo sarebbe un errore perché intervenire in un momento così delicato da un punto di vista economico e sociale, suonerebbe come una stonatura bella e buona, afferma Tiso Presidente della Confeuro.

Anche il Pontefice Francesco è ovviamente contrario alla guerra e all’intervento occidentale, perché potrebbe portare ad un’escalation di violenza inaudita che rischia di trascinare il mondo in un vero e proprio conflitto mondiale; invece, come ha ricordato il Santo Padre, siamo tutti parte dell’unica “famiglia umana”, perché siamo tutti “fratelli” in un unico Dio.

Certo, è una visone un po’ troppo idealistica e semplicistica e per di più utopica della realtà, ma non possiamo che condividere le parole di Francesco, che sta dimostrando di essere un Papa sereno, equilibrato, informale e molto umano. Bravo, Francesco!

Pubblicato il 03 09 2013 alle 10:13 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma