CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

PER L’AGRICOLTURA SERVONO PROPOSTE CONCRETE

Abbiamo sempre sostenuto e appoggiato con convinzione l’onorevole Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Ue, persona competente in campo agricolo (dato che è politico, economista, agronomo, professore universitario) e in cui abbiamo sempre posto grande fiducia, per la sua onestà e trasparenza.

Quello che ci sembra un fatto strano – afferma Tiso – Presidente della Confeuro è che De Castro ha affermato, a margine di una riunione del trilogo, che sugli ultimi punti rimasti in sospeso per la Pac bisogna confidare nella ragionevolezza dei Ministri dell’Agricoltura dei vari Paesi.

Ora, il punto è che l’agricoltura non ha bisogno di “sensazioni” o di “speranze”, bensì di risposte serie, chiare e concrete, dato che il primario spesso si affida a proposte fumose o di scarsa concretezza; siamo inoltre in disaccordo con De Castro per quanto concerne gli ultimi punti della Pac, una riforma che non è ancora entrata nel merito della definizione di agricoltore attivo e che non ha affrontato il problema dell’erogazione indiscriminata dei fondi Ue.

L’agricoltura è un settore molto importante, soprattutto per l’Italia che è un Paese per tre quarti mediterraneo e agricolo, e vorremmo che il primario venisse sostenuto con idee chiare, concrete, efficaci, e non con le solite chiacchiere sterili e inutili.

Pubblicato il 18 09 2013 alle 10:49 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma