CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE, I DATI SONO SEMPRE PIU’ IMPIETOSI

La disoccupazione giovanile sta raggiungendo livelli davvero troppo alti in Italia, infatti siamo terzi in Europa per livello di disoccupazione giovanile, dietro solo a Spagna e Portogallo, davvero gli ultimi della classe, afferma Tiso Presidente della Confeuro.

Non ci sono segnali di ripresa, e i Paesi che sono avanti a noi sono sempre più inarrivabili (Germania e Austria in particolare) anche grazie ad un mercato del lavoro più flessibile rispetto al nostro e ad un costo del lavoro più basso; purtroppo sappiamo quali sono i problemi del nostro Paese ma in una situazione politica come questa sarebbe davvero difficile poter raggiungere risultati migliori.

Siamo ai livelli di Slovacchia, Lituania e Bulgaria, non certo i primi della classe per produzione, reddito, lavoro, welfare ed è un fatto piuttosto negativo – continua Tiso – i giovani sono il futuro e se loro hanno un futuro incerto e instabile non vediamo come il nostro Paese possa sperare di recuperare posizioni nel “ranking” europeo.

Urgono politiche giovanili mirate, orientate soprattutto ai giovani laureati e a quei giovani che hanno un bagaglio culturale e formativo elevato, conclude Tiso.

Pubblicato il 02 10 2013 alle 10:15 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma