CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

SECONDA RATA IMU: CHE PAGHINO SOLO I PROPRIETARI TERRIERI CHE NON SONO ISCRITTI NEGLI ELENCHI PREVIDENZIALI

E’ un risultato importante e che ci dà enorme soddisfazione – afferma il Presidente Confeuro Rocco Tiso – il fatto che i proprietari terrieri iscritti negli elenchi previdenziali non debbano pagare la seconda rata Imu, in base alla stretta interpretazione delle norme.

I possessori di terreni non iscritti negli elenchi previdenziali (come notai, avvocati ecc.) che non coltivano e non lavorano la terra ma che la detengono a mero titolo di “rendita” sono invece obbligati, giustamente, a pagare la seconda rata: facciamo un grande plauso all’Esecutivo perché finalmente arriva un segnale concreto per l’agricoltura e gli imprenditori agricoli che in mezzo a mille peripezie riescono a produrre e lavorare la terra, questo provvedimento rappresenta una vera e propria boccata d’ossigeno per gli agricoltori e una forma di giustizia sociale oltre che economica.

In un contesto storico e sociale in cui assistiamo quasi impotenti al perdurare della crisi, ma soprattutto assistiamo al fatto che si sta allargando il divario che sta diventando quasi incolmabile tra ricchi e poveri, tra privilegiati e “bastonati”, una norma di questo tipo non può che farci guardare al futuro in maniera più ottimistica e fiduciosa. Bene così, l’agricoltura ha bisogno di queste cose.

Pubblicato il 29 11 2013 alle 11:26 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma