CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

LA POLITICA NON DEVE TOCCARE LE RISORSE DESTINATE AGLI AGRICOLTORI

Riteniamo inaccettabile che l’emendamento sulla legge di stabilità ora in esame alla Camera contenga il vergognoso tentativo di riesumare la Federconsorzi – afferma il Presidente Confeuro Rocco Tiso – e pensiamo che i primi beneficiari di aiuti devono essere i tanti agricoltori che vivono una crisi molto dura.

Perché destinare 400 milioni di euro per un organismo ormai in dissesto e che non avrebbe alcuna utilità una volta “riesumato”? Si tratta di una cifra ragguardevole, superiore al gettito che lo Stato ricaverebbe dall’Imu e che va destinata agli agricoltori – continua Tiso – e non alla Federconsorzi: siamo fermamente contrari ad un’azione di questo tipo, e anzi diciamo con fermezza che nessuna forza politica – di qualsiasi “colore” essa sia – deve permettersi di “mettere le mani” nelle tasche degli agricoltori, ovvero coloro che lavorano e producono la terra e che permettono concretamente al primario di rimanere a “galla”.

Non ne possiamo più di questa politica assistenzialista e benevola con le organizzazioni potenti che invece con i più deboli, ovvero gli agricoltori, si dimostra arrogante, superba e prepotente. E’ ora di finirla e speriamo che per le prossime elezioni, l’Italia volti pagina e possa diventare davvero un Paese “normale”.

Pubblicato il 10 12 2013 alle 10:45 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma