CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

IL DISCORSO DI NAPOLITANO FA BEN SPERARE

E’ stato un discorso serio, sobrio, equilibrato, senza troppi “fronzoli” e senza “politichese” quello del Capo dello Stato, improntato alla massima semplicità e chiarezza, come piace a noi, afferma il Presidente della Confeuro Rocco Tiso.

Il Presidente della Repubblica ha letto alcune lettere di cittadini comuni, tutti alle prese con problemi seri e complessi, tra cui anche una lettera di un agricoltore: è stato un segnale bello, forte ed importante per l’agricoltura, spesso bistrattata e considerata “marginalmente” dalla classe politica e dalle massime cariche dello Stato.

Crediamo che il nuovo anno sia iniziato sotto buoni auspici con il discorso di Napolitano e siamo convinti che questo 2014 sarà un anno di ripresa e di prospettive positive per tutta l’agricoltura che, a differenza di quanti molti pensano, è un settore sano, in cui c’è lavoro, e che continua a crescere e a sostenere una buona parte dell’economia italiana. Speriamo che sia davvero l’anno buono.

Pubblicato il 02 01 2014 alle 09:39 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma