CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

PROVVEDIMENTI LEGISLATIVI E LORO ATTUAZIONE: UN DIVARIO DA COLMARE IN FRETTA

C’è una questione cruciale e problematica che assilla da tanto tempo l’Italia – afferma Rocco Tiso – Presidente della Confeuro, ed è il rapporto tra la copiosa legislazione operata dal legislatore sovranazionale, nazionale e regionale e l’attuazione di questa copiosa produzione normativa.

Questo rapporto è deficitario, per fare un esempio possiamo dire che se al denominatore abbiamo la produzione normativa e al denominatore la sua attuazione, quest’ultimo è sempre più basso del primo: per quanto riguarda i provvedimenti sulla semplificazione questi sono fermi al 4% di attuazione, davvero poco.

L’Italia – continua Tiso – deve guarire da questa sua “malattia”, ovvero credere che l’idea valga più della sua realizzazione: l’idea è un fatto necessario ma non sufficiente per arrivare alla sua completa ed effettiva realizzazione, in sostanza in questo Paese si fa troppa confusione in troppi ambiti, quando invece il potere ha la funzione di semplificare e far funzionare i meccanismi economici e sociali; nel nostro Paese sembra che questo meccanismo sia rovesciato, in una paradossale convinzione che ciò che è scritto sulla “carta” si “auto realizzi”.

Gli esempi sono molteplici e ne elenchiamo solo alcuni: il decreto “salva Italia” è al 30% di attuazione, l’art. 3 della Costituzione Italiana (quello sulla eguaglianza sostanziale) è disapplicato da tempo, per finire con il problema delle autonomie locali, tipico esempio di “pastrocchio all’italiana” e che ricalcano un centralismo amministrativo e burocratico troppo spesso mal gestito.

Noi della Confeuro ci auguriamo – conclude Tiso – il “mostro burocratico” italiano non assuma forme ancora più rilevanti con gli stessi provvedimenti che si propongono di sconfiggerlo: in Italia si dedicano 100 giornate agli adempimenti burocratici. La burocrazia è appunto come un mostro che si riproduce a dismisura. E ci costa tanto, anzi troppo. Noi diciamo “basta”.

Pubblicato il 30 08 2012 alle 11:19 da admin Confeuro

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma