CONFEDERAZIONE DEGLI AGRICOLTORI EUROPEI E DEL MONDO

CONFEURO: OGM, LA CONOSCENZA E’ SEMPRE POSITIVA

Ogni forma di conoscenza non può che accompagnare in maniera virtuosa ogni processo dell’uomo. E’ per questa ragione - dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso - che giudichiamo positivamente la prossima sperimentazione di patate Ogm in Irlanda voluta dal progetto europeo “Amiga” e coordinato dal centro di ricerca Enea di Rotondella (Matera). Solo attraverso lo studio degli Ogm se ne possono comprendere gli impatti ambientali sugli animali e sulla biodiversità dei terreni.

In questi anni il dibattito si è troppo spesso arenato tra posizioni contrastanti senza le adeguate basi scientifiche. E’ invece nostra opinione - continua Tiso - che per poter giudicare serenamente gli effetti degli Ogm non si possa prescindere dalla consapevolezza dei limiti e della capacità innovativa e produttiva di nuove sperimentazioni.

E’ inoltre opportuno e serio per lo sviluppo del comparto agroalimentare e dell’agricoltura - conclude Tiso - evitare di dividersi tra “salutisti” e non. Anche perché sono ancora molte le cose da fare per garantire un’alimentazione sana ai cittadini. Tra queste vi è ad esempio la necessità di aumentare la percentuale di frutta all’interno dei succhi, ma non del 20% in più come vorrebbe il dl proposto dal governo e attualmente in discussione, ma di una percentuale complessiva pari almeno del 70% del prodotto.

Pubblicato il 05 09 2012 alle 16:11 da Comunicazione e Stampa

Informativa Privacy | Sito Web realizzato da Necos - Creazione Siti Web Roma