CI PENSA LUI

Ott 18, 2015 | News

di Rocco Tiso

A memoria d’uomo tra i grandi della Terra, pur colsultado i libri di storia, la grande enciclopedia “Treccani”, e non per ultima WIKIPEDIA, non c’è uomo che possa essere paragonato al nostro LEADER.
L’intelligenza, il saper prevedere tutto un attimo prima che accada, è una qualità che non si trova neanche tra i più famosi “chiaroveggenti”.

Per queste ragioni da più parti sale il grido di stupore e scende lo sgomento, i piccoli uomini, più simili ai mostriciattoli che all’UOMO, secondo lui schiacciati.

“BASTA E RI BASTA – dice il leader -, VI È ANDATA MALE GUFI E PIPISTRELLI. AVETE FINITO, ORA SI CAMBIA.”

“Che? – insiste il sommo – Dipende da cosa si vuole rimodellare, sistemare, aggiustare, rivedere e riparare?”

“Qui non ci siamo capiti: l’Italia è cambiata e gli equipedi decimati. I sopravvissuti si assomigliano e finalmente sono tutti eguali. A voi, miei cari cittadini, anche se mi dovete ancora votare, vi ricordo che potete farlo senza problemi, senza sapere leggere e scrivere; basterà un segno. Tanto con “l”italicum ” ho già votato IO”. Ed immediatamente giù un interminabile scroscio di applausi, in coro tra grida e ovazioni si fa sempre più insistente e cadenzato il grido: “presidente..presidente..presidente………………presidenteeee.”

L’uomo capelluto nero, mani al cielo e impettito, si solleva sulla punta dei piedi e con rabbia comincia a gridare hoooo. hoooo..hoooo..presidente….chi? Tutti in coro sua “MAESTA'”!!! Fin qui, ordinaria “manifestazione”. Il magone però ci assale quando involontariamente lo sguardo si posa, tra i fans in delirio, su i confederati Susanna – Carmelo e Annamaria.

Era quasi surreale vedere Susanna che mormorava all’orecchio di Carmelo che a sua volta bisbigliava ad Annamaria.
“Vedi Carmelo cosa ti dicevo? Leader si nasce, lassù e solo lassù c’è un vero Capo”. Carmelo, arricciato il pizzetto, sussurra ad Annamaria《cosa ti dicevo piss ppiss …ormai Susi è andata”. E subito dopo i tre cominciano a litigare come sempre. Invece l’accordo con la Confindustriali regge, eccome se regge!

E intanto, poveri noi …….! E noi………ch’è siamo già poveri; che fine faremo?

All’angolo c’è il PATRONATO!

No no: hanno chiuso!! C’è un cartello ..—-CHIUSO PER RIFORMA —-

Ah è vero: ci ha pensato Matteo