DAL GOVERNO UN NUOVO MONITO: “LARGO AI GIOVANI, FATELI ANDARE”

Set 20, 2013 | News

“Scommettiamo sui giovani”, “metteremo fine alla precarietà”, “costruiremo una società pensata sulle nuove generazioni” etc etc. Quante ne avete sentite di dichiarazioni di questo genere? Centinaia vero? Anche noi. Però alla fine, come dicono i vecchi detti popolari, sono i fatti quelli che contano e non le buone intenzioni. E qual’è allora l’ultimo “fatto”? Presto detto: il taglio dal 2014 di tutte le agevolazioni per l’acquisto dei terreni agricoli. Potremmo dire che si tratta quasi di una misura ad hoc anti-giovani, d’altronde erano proprio loro i maggiori beneficiari di questo provvedimento.

In sintesi, come direbbero sempre i famosi meno giovani, eccola qua la faccia del governo del cambiamento: quando servono le risorse si vanno a prendere sempre dai soliti noti. La cosa divertente però (dove chiaramente di divertente non c’è nulla) è che, nello stesso giorno in cui con il decreto legge 104/2013 si annuncia il suddetto stop alle agevolazioni, il ministro De Girolamo annuncia una grande obiettivo: quello di “adottare presto nuove misure per favorire l’ingresso dei giovani nel settore agroalimentare”.

C’è altro da aggiungere? Noi crediamo di no. A volte basta citare i fatti per svelare la verità nascosta sotto la polvere della retorica.