GLI AMICI NON SI DIMENTICANO

Dic 21, 2015 | News

Non c’è quotidiano (ormai rarissimi quelli seri) né rivista specializzata che non abbia amplificato il tono festaiolo ereditato dall’ultimo incontro in calendario prima di chiudere
i tornelli dell’area di Rho. Parliamo di oltre un milione di m/q e 140 Paesi partecipanti che hanno
attivamente contribuito a cementificare ulteriormente il milanese con costruzioni architettonicamente spesso di rara inutilità e bruttezza.

È poi, ad Expo, quante parole, promesse ed inchiostro è stato consumato. Sarebbe interessante se gli oltre 20 milioni di persone che hanno comprato il biglietto sapessero come e a chi sono stati utili i loro soldi. Ovviamente la risposta è la stessa di sempre: agli amici degli amici. Ma ovviamente il nostro straordinario Presidente del Consiglio, dotato di luce propria vista l’alta opinione che, almeno lui, ha di se stesso, nega tutte queste accuse e controbatte. Controbatte appunto; si ma come? Facile..con migliaia di spot, slide e annunci di vario genere e tipo.

Al fianco di Matteo Renzi però si erge un’altra persona si sicuro “spessore”, l’attuale ministro per le Politiche Agricole, Maurizio Martina. Da molti conosciuto come “l’amico degli amici dell’export”. Gli agricoltori ormai, secondo il ministro, sono superati e non vanno più di moda. Quel che gli si può garantire è giusto qualche spicciolo: prendere o lasciare. Se vogliono le risorse devono cambiare mestiere, o semplicemente fondare una banca. Ma degli amici invece non ci si scorda mai. E allora anche quest’anno sotto l’albero (della vita) si è riusciti a fare la felicità di più di qualcuno. Però ovviamente non stiamo parlando di cittadini, persone qualunque o addirittura dei poveri. Per loro la festa giusta non è quella del natale, ma quella della befana, E anche quest’anno ad attenderli, con tanti saluti di questo governo, ci sarà il carbone.