SE POTESSI AVERE..

Mag 31, 2012 | News

Le mille lire di ieri oggi dovrebbero essere mille euro. Ma la speranza espressa nella fortunata canzone di Gilberto Mazzi, oggi come ieri o forse anche peggio, rimane davvero vana, soprattutto per le donne. A guardare il rapporto annuale 2011 dell’ Inps, la situazione non è delle più agevoli. La parola equità, pronunciata centinaia di volte dalle istituzioni in questi mesi, è su tutti i giornali, ma su nessun provvedimento. La testimonianza vivente è nella riforma delle pensioni: “dolorosa ma equa”. Rimasto il doloroso si è perso per strada l’equo.

A parlare sono soprattutto i numeri. Come detto infatti, secondo i dati dell’Inps, il 50% dei pensionati riceve 500 euro e il 27% supera questo reddito mensile senza però arrivare a mille euro. E’ dell’11% invece la percentuale di chi ha una pensione superiore ai 1.500 euro. In sintesi il reddito medio per 14 milioni di persone che hanno lavorato gran parte della propria vita è di 770 euro. Numeri equi secondo l’esecutivo, ma con quale supporto logico non è dato sapersi.

Una riflessione a sé poi va fatta per le quote rosa, e si perché nel sistema pensionistico pare proprio che ci siano. Se da una parte è vero che le prestazioni previdenziali per le donne sono superiori per numeri su quelle ottenute dagli uomini, è anche vero che la loro pensione è mediamente di un importo pari al 50% di quella di un uomo. Anche qui la parola equità’ sembra essersi persa.

In un certo senso, ci permettiamo di suggerire, si potrebbe parlare di equità futura indirizzando i nuovi gettiti sul lavoro dei giovani, ma anche qui è davvero difficile. Per quanto ci si sforzi infatti non ci sono, a memoria, provvedimenti di questo genere. Forse arriveranno, per ora: se potessi avere..