NORD E SUD: GUERRE A DISTANZA NEL PAESE CHE SPROFONDA

Nov 5, 2013 | News

E’ un paese strano il nostro, dove non bastano le difficoltà del momento, che non si riescono a superare nemmeno da uniti, ma bisogna aggiungerne delle altre alzando barriere localistiche che non si sa a cosa dovrebbero portare. E’ questo il caso dei “pomodori padani” che piomba sui giganteschi problemi del mondo agroalimentare italiano e alimenta polemiche e parole che forse andrebbero spesi su altri versanti.

Come Confeuro abbiamo sempre sottolineato la necessità di una carta sulle migliori produzioni regionali italiane, ma certamente non per denigrare quelle altrui, ma solo per dimostrare di quali ricchezze sia capace il Bel Paese con la sua biodiversità e con la professionalità dei suoi operatori agricoli. Eppure ci vuol poco per accendere la miccia dell’antica questione Nord-Sud e creare distinzioni surreali. E forse è proprio da qui che dovremmo cominciare ogni nostro ragionamento, forse è proprio facendo chiarezza sulle origini nazionali per chi ancora non ne avesse consapevolezza che bisogna ripartire. La nostra non è una polemica, sia ben chiaro, ma un consiglio. E’ di oggi la notizia che la Commissione Europea teme per i nostri conti e per il crescere della disoccupazione, non sarebbe il caso che parlassimo di questo? Anche perché, a dirla tutta, anche il Nord è sempre al Sud di un altro Nord.